Presentazione della nuova lattuga cappuccina da serra BRA 4699

10/03/2021

Mai come quest’anno è stato difficile e complesso portare a buon fine le coltivazioni di lattuga cappuccina nella Piana di Fondi. Le avverse condizioni climatiche, caratterizzate da abbondanti piogge e mancanza di luce per molte settimane, hanno inciso profondamente sulla qualità merceologica del raccolto. In un contesto così difficile tuttavia si è distinta la nuova cappuccina BRA 4699, novità di prossima introduzione commerciale a cui sarà presto dato un nome e che lo staff di Vilmorin Italia ha presentato ufficialmente agli operatori della filiera nei giorni 24-25 febbraio scorso. In collaborazione con l’azienda GA.LA.MO del sig. Morella Antonio (opinion leader specializzato nella produzione di lattughe da cespo), sono state organizzate delle “visite individuali” a cui hanno aderito numerosi produttori, vivaisti, agronomi e tecnici di zona. Il numero di produttori che hanno testato BRA 4699 nelle proprie aziende, con risultati molto soddisfacenti per le pregevoli qualità merceologiche e l’ottima adattabilità al periodo autunno-invernale, sono stati moltissimi. Tra le caratteristiche più apprezzate vanno senza dubbio considerate: l’elevata precocità, l’elegante qualità-presentazione della spalla, la struttura della pianta sempre ben ordinata al variare dei periodi di trapianto, il peso sempre ragguardevole e rispondente alle esigenze del mercato nazionale e dell’Export. Tra i vantaggi va considerata anche l’ottima tenuta alla manipolazione in fase di raccolta-lavorazione grazie al fogliame morbido e poco fragile anche in condizioni di scarsa luminosità. L’insieme di queste qualità rappresentano il vero valore aggiunto di BRA 4699, una innovazione che risponde a pieno alle aspettative dei produttori, della filiera e dei consumatori finali.

 

Altre news